LIBRERIA MINERVA

SETTORI EDITORIALI

• FISCALE• CONTABILITÀ• LAVORO• MARKETING AND
  MANAGEMENT
• LEGALE• CODICI• CONCORSI• EDILIZIA• INFORMATICA• ARTE• ARREDAMENTO E
  DESIGN
• FOTOGRAFIA• GRAFICA• MODA• ARCHITETTURA
  • Titolo Divorzio breve, divorzio fai da te, cognome dei figli, figli non riconosciuti dalla madre, unioni civili
  • Autore: Autori De Filippis Bruno, Rossi Maurizio
  • Categoria: Legale
  • Casa Editrice: CEDAM
  • ISBN: 978-88-13-35461-9
  • Prezzo:

Descrizione

Il primo volume che dà conto della recentissima riforma del diritto di famiglia, avente ad oggetto 'divorzio breve' e 'divorzio fai da te'. Un primissimo commento da parte di uno dei migliori autori in tema di diritto di famiglia. Dopo la riforma della filiazione del 2012-2013, la quale, pur senza il coraggio e la definitività che alcuni si attendevano, ha finalmente abolito la differenza tra figli legittimi e naturali, da tempo invocata e mai attuata, vi è stata l’approvazione della legge 162 del 2014, con la quale il principio, a lungo mantenuto, secondo cui non bisognava rendere più facili le separazioni ed i divorzi, per non favorire una mentalità divorzista e non consapevole della serietà e delle gravi conseguenze di tale scelta, è stato ampiamente messo in discussione. Subito dopo, è giunta anche al traguardo dell’approvazione parlamentare la legge sul divorzio breve, da lungo tempo in attesa e spesso finita su di un binario morto, per le medesime ragioni citate a proposito della legge 162. Altri importanti passaggi parlamentari sono poi intervenuti relativi all’abolizione del “privilegio” maschile in ordine al cognome dei figli ed in ordine alle unioni civili tra persone dello stesso sesso, anch’esse, fino a poco tempo fa, ritenute molto lontane dalla possibilità di una regolamentazione per legge. Né bisogna dimenticare altri disegni di legge avviati verso l’approvazione, come quello che aumenta la possibilità di avere consapevolezza delle proprie origini per i figli non riconosciuti dalla madre alla nascita, nell’ambito di un discorso che sembra finalmente voler valorizzare, in tema di filiazione, il principio di verità, strettamente congiunto al principio di trasparenza ed ispirato ai diritti fondamentali della persona. PIANO DELL'OPERA CAPITOLO I: DIVORZIO BREVE 1. La normativa precedente 2. La normativa attuale 3. Genesi e storia della proposta di legge 4. Il testo approvato alla Camera 4.1 Dies a quo 4.2 Assegnazione della causa al giudice della separazione 4.3 Art. 189 disposizioni di attuazione 5. Il testo proposto dalla Commissione 6. Testo approvato dal Senato 7. La normativa risultante dalla novella 8. Ambito di applicazione 9. Intervallo temporale tra separazione e divorzio 10. Trasformazione del giudizio 11. Sentenza non definitiva 12. Separazioni consensuali 13. Scioglimento della comunione 14. Annotazione nei registri dello stato civile 15. Processi pendenti CAPITOLO II: CONVENZIONI E DIVORZIO “FAI DA TE” 1. La riforma del 2014: considerazioni generali 2. Il decreto legge 12 settembre 2014 n. 132 e la legge di conversione del 10 novembre 2014 n. 162. 3. Le esigenze di accelerazione dei tempi processuali e degiurisdizionalizzazione della separazione e del divorzio 4. Art. 6: Convenzione di negoziazione assistita 5. Convenzione di negoziazione assistita per le soluzioni consensuali 6. Convenzione di negoziazione assistita e divorzi 7. Convenzione di negoziazione assistita e modifica delle precedenti condizioni 8. a) Assenza di figli minori o maggiorenni non economica-mente autosufficienti 8.1 Il procedimento. L’intervento del Procuratore della Re-pubblica 9. b) Presenza di figli minori o maggiorenni non economicamente autosufficienti 9.1 Giurisprudenza 10. Contenuti necessari dell’accordo 11. Effetti dell’accordo 12. Obblighi degli avvocati e sanzioni 12.1 Problematiche connesse applicazione della sanzione 13. Modifiche al DPR 396/2000 13.1 Ulteriori doveri degli avvocati 14. Art. 12: Separazione e divorzio dinanzi all’ufficiale di stato civile 15. Ambito di applicazione, esclusioni e modalità 15.1 Patti di trasferimento patrimoniale 16. Seconda comparizione dei coniugi. 17. Valore dell’accordo 18. I commi 4 e 5 19. Costi del procedimento 20. Rapporti con la normativa dettata per il “divorzio breve” CAPITOLO III: COGNOME DEI FIGLI 1. Le ragioni storiche del cognome paterno 2. Le motivazioni della riforma 3. Giurisprudenza costituzionale 4. Sentenza della Corte Europea del 7 gennaio 2014 5. La vicenda parlamentare 6. Normativa previgente 7. Contenuti della riforma 8. Cognome scelto da genitori coniugati 9. Mancato accordo dei genitori 10. Figli degli stessi genitori 11. Successiva trasmissione del cognome 12. Figli nati fuori del matrimonio 13. Figli nati fuori del matrimonio e non riconosciuti contemporaneamente da entrambi i genitori 14. Dichiarazione giudiziale di paternità o maternità 15. Figli nati fuori del matrimonio riconosciuti dagli stessi ge-nitori. 16. Successiva trasmissione del cognome per i figli nati fuori del matrimonio 17. Cognome ed adozione del maggiorenne 18. Cognome ed adozione del minorenne 19. Modifica del cognome chiesta dal figlio che abbia raggiunto la maggiore età 20. Maggiorenni nati fuori del matrimonio 21. Regolamento dello stato civile 22. Entrata in vigore 23. Il cambio di cognome di cui al DPR 54 del 2012 CAPITOLO IV: NUOVE FRONTIERE DEL DIRITTO DI FAMIGLIA. PERCORSI LEGISLATIVI IN ATTO Sezione A) Accesso dell’adottato ad informazioni sulla pro-pria origine 1. Evoluzione legislativa 2. La proposta di legge 784 3. Considerazioni Sezione B) Unioni civili 1. Evoluzione legislativa 2. La proposta di legge (testo luglio 2014) 3. Considerazioni 4. La proposta di legge (testo marzo 2015) 5. Illustrazione e commento 5.1 Il titolo II della proposta di legge Sezione C) Altre riforme CAPITOLO V: LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA NELL’ULTIMA NOVELLA DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE INTRODOTTA CON IL DECRETO n. 132/14, CONVERTITO CON MODIFICHE DALLA LEGGE n. 162/14 1. La negoziazione assistita quale condizione di procedibilità: complementarietà con la mediazione civile e commerciale 2. Negoziazione assistita: requisiti ed iter procedimentale 3. Negoziazione obbligatoria e negoziazione volontaria 4. L’accordo di negoziazione quale titolo esecutivo 5. Negoziazione assistita: il ruolo dell’avvocato tra esigenza di tutela del proprio cliente e dovere di riservatezza